Vynil Sellout – Dicembre 2016

Anche alla conclusione di questo 2016 è il Vynil Sellout a proporvi musica da ascoltare e, perchè no, da ballare durante i vostri veglioni per accogliere l’anno nuovo.

Scopriremo ora tre brani, con le loro storie e le loro curiosità da leggere e da snocciolare qualche minuto dopo il conto alla rovescia a quella ragazza che vi ha colpito alla festa a casa dei tuoi amici. Ma se non dovessero funzionare, date la colpa allo spumante e non a questo blog!

Curiosi di scoprire la tripletta di questo mese? Andiamo a scoprirla!

Vynil Sellout The Last Ship Sting Pick Up The Phone Travis Scott Young Thug True Love Ariana Grande

 

1- The Last Ship – Sting
Ok, questo non è proprio un brano per ballarci l’ultima notte dell’anno: magari se siete amanti dei lenti, ma di certo non è il massimo per una festa. Questo è un brano che il cantautore britannico ha pubblicato nell’album omonimo nel 2013, in cui ha deciso di portare a termine un progetto di musica diversa dal suo solito stile.
Abbandonando per un attimo il rock, Sting ha deciso di scrivere un disco di brani inediti che si rifacessero ad uno stile folkloristico: ad un ascolto completo, sembra infatti di sentire canzoni provenienti direttamente dagli inizi del secolo scorso anche se tutti con una chiara impronta lasciata dall’ex Police.

2- Pick Up The Phone – Young Thug, Travis Scott ft. Quavo
Due delle prossime stelle dell’hip hop americano hanno dato vita ad uno dei brani probabilmente più popolari di questo 2016. Jeffrey Lamar Williams e Jacques Webster, veri nomi di Young Thug e Travis Scott, in questo brano prendono pieno possesso del beat ed uniscono una ritmica accattivante con un flow impeccabile.
La canzone è contenuta nell’album “Birds In The Trap Sing McKnight“, il quarto di Travis Scott che fa così un altro passo verso la vetta della popolarità tra pubblico e critica.

3- True Love – Ariana Grande
Per chiudere in bellezza, una canzone in tema natalizio. Presa da un album a tema natalizio, “Christmas & Chill“, pubblicato da Ariana Grande nel 2015: sei brani che mischiano la favolosa voce della cantante americana di origini italiane e le tipiche sonorità delle canzoni di Natale, non disdegnando elementi moderni.
Questa canzone in particolare sembra quasi un brano r’n’b con campanellini e carillon insieme alla cassa. Il rischio di fare un brutto lavoro erano alti, invece ne esce un brano davvero apprezzabile, con anche un finale a sorpresa.

Annunci

Pubblicato il 25 dicembre 2016, in Musica con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: