Archivi Blog

Sala d’attesa – #6

Sala d'attesaiete seduti ad aspettare il vostro turno dal dentista e le riviste di gossip non vi esaltano? Dovete attendere che il meccanico ripari la vostra auto e sapete che è inutile sfogliare il giornale alla ricerca di auto usate perchè sai che non la cambierai? La coda in posta si è ridotta ad una partita infinita ai giochini sul cellulare?

Prenditi un break come si deve e leggi uno di questi 15 articoli! Assicurato al 100%, la noia non sarà più un problema.

INNAMORATI DI MAHMOUD DAHOUD
Quanto può essere difficile per un ragazzo di 20 anni tedesco nato in Siria doversi inserire e farsi valere in un centrocampo dove ha già mostrato buone qualità, ma deve supplire alla partenza di un giocatore come Granit Xhaka? Molto difficile, ma il giovane Dahoud sembra avere tutte le carte in regola per aiutare il Borussia Monchengladbach.

QUANTO ERA FORTE CHIESA
Un giocatore forse dato per scontato in Serie A, uno dei primi (forse il primo) ad incarnare la concezione moderna dell’attaccante. Enrico Chiesa non si è mai imposto sui palcoscenici principali, ma ha saputo regalare emozioni tradotte in goal che difficilmente ci potremo scordare.

FRANK DE BOER GIA’ AL BIVIO
Con Ultimo Uomo andiamo ad analizzare il prima e dopo la partita tra Inter e Torino, dal lato nei nerazzurri. L’incontro con l’Atalanta ha lasciato de Boer in acque altissime con problemi solo all’apparenza irrisolvibili: quali sono e c’è la possibilità di superarli nel brevissimo periodo?

L’INTER SI RITROVA NELLA DIFFICOLTA’
Un concetto che sappiamo benissimo noi interisti, ma che nel post Torino aiuta ad analizzare cosa, in soli 90 minuti, sia cambiato nell’Inter. Per farla breve: i nerazzurri sono riusciti ad intervenire in quei punti critici come l’impostazione dal basso e la qualità a centrocampo e di conseguenza a creare moltissimo. De Boer (per ora) è salvo.

TROUBLE ON THE TERRACES
Una passeggiata nel corso dell’ultimo secolo per scoprire come e perchè il modello degli stadi è mutato nel tempo. Il denominatore comune sono le tragedie che hanno visto centinaia di tifosi soffocare l’uno sull’altro a causa di strutture inadatte. Ma anche oggi che gli stadi della Premier League sono da esempio per il mondo, ci sono problemi…

I TIFOSI DEL WEST HAM SONO MOLTO ARRABBIATI
Arrabbiati perchè nel nuovo London Stadium per loro è severamente vietato stare in piedi. Con società che tendono sempre più a lasciare settori degli stadi senza seggiolini per permettere ad alcuni tifosi di vivere le partite come un tempo, la società londinese sta sopprimendo sempre più questa frangia di sostenitori scatenando la loro ira.

IL DERBY DI EDIMBURGO CHE NESSUNO VIDE
Questa è la storia di una partita di calcio. Una dal significato importante, come il derby tra Hibernian e Heart of Midlothian che si tiene ogni prima giornata del nuovo anno solare. Una dal significato ancora più importante, perchè è il 3 gennaio 1940 e c’è la Seconda Guerra Mondiale. E i tedeschi, mentre intercettano la cronaca della partita via radio, non devono sapere che ad Edimburgo c’è la nebbia.

LA PUNIZIONE AL CONTRARIO
Questa è la storia del calcio piazzato più famoso della storia del calcio. Guardandola oggi in una delle gif condivise su Facebook fa ridere, ma dopo aver letto questo articolo (come sentirlo raccontare da Federico Buffa da minuto 15:02) vi farà venire la pelle d’oca. Basta pensare che il Brasile avrebbe potuto condannare a morte l’intera squadra dello Zaire. Letteralmente.

PESCE FUOR D’ACQUA
Questa è la storia di Carlos Ruiz, detto il “Pescadito”: il più forte calciatore di sempre del Guatemala. Ma più della sua forza vale la pena leggere delle sue scelte, in campo e fuori dal campo, che l’hanno sempre contraddistinto. Come andare a protestare contro il presidente guatemalteco indossando la propria maglia della Nazionale.

VINCENZO MONTELLA E LE MACCHINE INUTILI
Questa non è una storia vera. E’ un bellissimo racconto di fantasia, quasi fantascienza, che pubblica Crampi Sportivi nel tentativo di dare un senso ad un Milan quasi disperso alla fine della settima giornata. Cosa succederebbe se Montella sulla panchina pensasse di poter rivoluzionare l’intero mondo del calcio?

GLI EFFETTI DI BREXIT SU FOOTBALL MANAGER
La realtà che entra nel virtuale e viene amplificata. Il popolare gioco di calcio manageriale, per la sua versione 2017, ha deciso di introdurre la variabile Brexit: il voto dei britannici per uscire dall’Unione Europea avrà diverse influenze sul mercato in base a come si manifesterà nel gioco.

THIS ARTIST REIMAGINED POP STARS AS POKEMON GYM LEADERS
Bruno Alexander, illustratore brasiliano, ha fatto questo lavoro straordinario nel trasformare le principali pop star femminili in allenatrici di palestre. Da una Katy Perry che indossa tutti i colori dei Pokèmon a Ariana Grande con la maschera da Umbreon, la migliore è Britney Spears con un Ekans sulle spalle!

MORGAN, IL PRIMO TRAILER REALIZZATO DA…UN ROBOT
La tecnologia fa sempre più balzi da gigante e poco alla volta dimostra di poter prendere il posto dell’uomo anche nei lavori creativi. Ne è una dimostrazione questo trailer di “Morgan”, un film horror uscito ad inizio ottobre nei cinema italiani. Personalmente, tra i due preferisco il trailer fatto dal robot…

CLEVELAND NON ASPETTA PIU’
Una città che si sta riscoprendo vincente, dopo decenni trascorsi a sentirsi chiamare “Mistake on The Lake”. Ora Cleveland non sbaglia più, e dopo la vittoria dello scorso anno dei Cavaliers in NBA, anche gli Indians potrebbero ripetersi con la vittoria delle World Series di MLB dopo il secondo, datato 1948.

L’UOMO DIETRO AL TRIANGOLO
Chiudiamo con un pezzo di NBA Passion, per celebrare l’inizio della nuova stagione di basket a stelle e strisce, dedicato a Tex Winter. Grande innovatore della pallacanestro, ha insegnato più di una cosa a molti giocatori, tra cui due da poco come Michael Jordan e Kobe Bryant.

Annunci

Sala d’attesa – #1

Sala d'attesa

Approfitto dell’estate per inaugurare una nuova rubrica a cadenza mensile su questo blog.

Spesso mi capita di trovare articoli interessanti, che variano su qualsiasi argomento, e trovare poco tempo per leggerli e soprattutto per dare a loro il giusto risalto che non sia una semplice condivisione sui social network.
Da qui l’idea di dedicare un angolo tutto per loro su queste pagine, dove ogni primo lunedì del mese i migliori avranno il link diretto ed una loro breve presentazione, per permettervi di capire se è una lettura che possa interessare anche voi lettori.

IL FUTURO DI CRUYFF
A poco meno di quattro mesi dalla morte di Johan Cruyff, l’Ultimo Uomo cerca di leggere il futuro del calcio guardandolo dalla prospettiva del fuoriclasse olandese. Grandissimo in campo sia con i pantaloncini sia con giacca e cravatta, Cruyff ha trasmesso principi che sono alla base dei più alti sistemi di gioco visti negli ultimi decenni. Non è un caso che tra i suoi “discepoli” ci sia un certo Guardiola.

HYPE XHAKA
Ultimo Uomo anche quest’anno presenta i calciatori per cui c’è grandissima attesa dopo essere stati trasferiti. Il primo di questa rubrica è Granit Xhaka, calciatore svizzero acquistato dall’Arsenal per 45 milioni, finiti nelle casse del Borussia Monchengladbach. Centrocampista duttile, visione di gioco invidiabile e una grande tenacia basteranno per fargli prendere il controllo dei Gunners?

HYPE PJACA
Il secondo “numero” della rubrica Hype ci porta a conoscere più da vicino il trequartista della Juventus Marko Pjaca. Dopo un Europeo sopra alle righe con la maglia della Croazia, i bianconeri hanno deciso di acquistarlo dalla Dinamo Zagabria per 23 milioni, spuntandola su Inter, Milan e Napoli. Riuscirà a dare il suo contributo sulla trequarti già al primo anno di Serie A?

HYPE BATSHUAYI
Anche Michy Batshuayi finisce sotto la lente de l’Ultimo Uomo: l’indagine punta a scoprire se il Chelsea ha fatto bene a regalarlo ad Antonio Conte. Di certo l’attaccante belga ha mostrato grandi cose nelle ultime due stagioni con il Marsiglia e a 22 anni ha ancora un grande margine di crescita. In quanto tempo riuscirà a convincere i Blues a metterlo al centro del reparto offensivo?

LA GRANDEZZA DI GONZALO HIGUAIN
Sempre in tema di ultimi acquisti di calciomercato, è inevitabile non trattare l’argomento Higuain. Sempre l’Ultimo Uomo è un’ottima fonte di informazioni e punti di vista: in questo articolo l’attaccante argentino appena acquistata dalla Juve per 90 milioni viene visto non come un fenomeno, ma come uno straordinario giocatore normale. Ottima analisi completa di tutte le sue qualità.

AVERE HIGUAIN
Qua l’analisi si sposta nel dettaglio ed incrocia le caratteristiche di Higuain con i possibili moduli in cui Massimiliano Allegri potrebbe inserirlo. La sensazione è che le soluzioni con cui la Juventus può ottenere il meglio dall’ormai ex Napoli sono molte, e la cosa per il campionato italiano è abbastanza preoccupante.

COME ALLEGRI HA INIZIATO A INTEGRARE I NUOVI ACQUISTI
Per chiudere in bellezza, una veloce osservazione su come Allegri ha iniziato ad inserire nella Juventus i nuovi acquisti. Si comincia con Benatia e Pjanic, entrambi in campo durante l’amichevole contro il Tottenham. Si analizza il gioco dei due e come questo si è visto durante l’incontro vinto per 2-1 dai bianconeri. Giuro, è l’ultimo articolo di calcio!

IL GRANDE TEST SUI SOCIAL NETWORK
Sul suo blog, Zerocalcare presenta un test a fumetti dove con il suo stile crudo ma tremendamente divertente pone ai lettori una delle domande più criptiche dei nostri tempi: voi come commentate i link su Facebook? Il mio consiglio è di ripetere il test fino a che non avete visto tutte le vignette!

QUANDO LA CULTURA NON HA PREZZO: I DIECI LIBRI PIU’ COSTOSI DI SEMPRE
Simpatica classifica, proposta da Il Mio Libro, dei dieci libri più costosi in circolazione. Si tratta di beni preziosissimi, che variano dalla più classica della letteratura ai pezzi pregiati della politica. Un tesoro inestimabile, soprattutto ora che i libri stanno subendo la concorrenza degli e-book.

APPUNTI PER UNA STORIA DEL FANTASY ITALIANO
Articolo adatto per chi come il sottoscritto non ha ben chiare le origini del genere fantasy, che ha le sue profonde radici proprio nella letteratura italiana. I più celebri studiosi (e scrittori) del ‘900 come C.S. Lewis hanno lodato i testi di Ariosto ed altri autori italiani e Prismo ci propone una prima analisi su come il Bel Paese abbia dato molto più di un modesto contributo ad uno dei generi più acclamati.

NED STARK E’ TORNATO, COME NON LO AVETE MAI VISTO PRIMA
Esistono gli zombie in Game of Thrones, è, vero, ma non è di questo che si tratta. Sean Bean vestirà nuovamente i panni del Signore di Grande Inverno in Wa$ted, serie tv americana che lo vedrà impegnato nel ruolo di spirito guida di un nerd trasandato. Dettagli sul telefilm forniti da Hall Of Series.

J.J. ABRAMS VUOLE UNO SPIN-OFF PER I CAVALIERI DI REN
Fan di Star Wars venite a raccolta e contemplate le parole del regista di Star Wars: il risveglio della Forza. Come quota Lega Nerd, una delle cose che l’uomo che ha riportato le Guerre Stellari sul grande schermo vorrebbe vedere ancora di questo universo è una storia che racconti di più sui Cavalieri di Ren, comparsi proprio nella sua pellicola.

LE INASPETTATE ILLUSTRAZIONI DI CHRISTOPH NIEMANN
Un gioco di prospettive porta oggetti comuni sul piano del foglio di carta e li sfrutta come parti di illustrazioni sorprendenti. Ma anche le foto di diversi angoli di metropoli sono la base di lavoro di Christoph Niemann, che Lega Nerd omaggia con una raccolta dei suoi migliori lavori.

“L’AMOUR TOUJOURS” DI GIGI D’AGOSTINO ILLUMINA A RITMO LA CHIESA DI CUNEO
Chiudiamo in leggerezza, con un video riportato sul sito di Radio Deejay. Per L’Illuminata, evento della città di Cuneo, alcune canzoni sono state scelte per illuminare a ritmo la chiesa di Sant’Ambrogio. Una petizione on line ha permesso che tra queste ci fosse la celebre hit di Gigi D’Agostino in una spettacolare sequenza illuminata.

Fantasy Kit Design – Lione

Manca ormai poco alla conclusione dei Fantasy Kit creati per il torneo di Zyro. Intanto, per questa settimana, uno dei migliori Kit Design apprezzati dagli altri concorrenti:

LIONE

 

Lione Fantasy Kit HomeLa scelta della squadra non è stata forzata, nè tanto meno libera: in questa giornata il proposito era di creare un kit celebrativo per il Carnevale, scegliendo una squadra tra Lione, Ajax, Borussia Monchengladbach, Porto, Siviglia e Fiorentina. Il fatto che tutti gli altri concorrenti abbiano optato per una maglia dedicata ai viola ha aiutato il mio kit a spiccare su tutti gli altri.

L’originalità della sfida mi ha permesso di lavorare nuovamente sulla mia rivisitazione del kit Nike usato in questa stagione calcistica, che già avevo usato per il completo dedicato alla Nazionale Cantanti. La maglia rielaborata è quella per le partite in casa, bianca con dettagli in blu e rosso, qui ampiamente protagonisti. Oltre ad essere su colletto, personalizzazioni, bordo pantaloncini e risvolto calzettoni, i due colori trovano molto spazio all’altezza del petto.

Essendo protagonista il Carnevale, il richiamo più spiccato che ho trovato è il costume a rombi tipico di Arlecchino e di altre maschere, che hanno ovviamente preso le tinte dell’Olympique Lyonnais: la forma geometrica è composta e sfalsata, per creare un effetto con grandezza a scalare. Un omaggio alla storia del club, che ben si sposano con il tema, si trova dietro al colletto con il vecchio logo anni ’80, ripreso anche sui calzettoni con le iniziali del club.

Voi che ne pensate di questa maglia?