Archivi Blog

Vynil Sellout – Novembre 2016

Il Vynil Sellout torna anche questo mese, pronto a proporvi un pò di buona e sana musica.

Una selezione di tre canzoni da ascoltare, scoprire e approfondire per gustarsi ancora di più il loro ascolto.

Curiosi di scoprire la tripletta di questo mese? Andiamo a scoprirla!

Vynil Sellout Childish Gambino Redbone Marracash Guè Pequeno Ninja Alex Clare Up All Night

 

1- Redbone – Childish Gambino
Ci siamo, tra poco la nuova fatica musicale di Donald Glover, vero nome di Childish Gambino, vedrà la luce. Con un passato da rapper ed un flirt da cantate r’n’b, ora l’attore visto in Community volta pagina e sembra esserti trasportato nelle atmosfere intense e avvolgenti della musica anni ’60 con il supporto della strumentazione elettronica.
Al suo fianco il fido Ludwig Göransson, produttore di quasi tutte le sue canzoni e che a sentire le tracce in anteprima (questa e “Me and Your Mama“) dimostra di avere una sinergia con Glover quasi unica. Il poliedrico 33enne californiano continua così a rimanere sulla cresta dell’onda, con l’annuncio del ruolo di Lando Calrissian nel film spin off di Star Wars dedicato a Han Solo e l’album “Awaken, My Love!” in uscita il 2 dicembre.

2- Ninja – Marracash e Guè Pequeno
La stessa data vedrà pubblicato anche “Santeria – Tesori Nascosti“, la versione Deluxe dell’album pubblicato dai due rapper  questa estate e che ha avuto molto successo. Questa nuova edizione vedrà tre brani con nuovi featuring e tre canzoni inedite, tra cui questa.
Niente di particolare nei contenuti: anche questa canzone vede i due evidenziare la loro vita al limite e legare le metafore al mondo dei guerrieri giapponesi che lottano nell’ombra. Tra i due preferisco Marracash, molto più aderente all’argomento, mentre Guè Pequeno, come spesso fa, preferisce rimanere legato ai suoi temi (ma spacca lo stesso).

3- Up All Night – Alex Clare
Una sferzata di energia con questo pezzo rock del lontano 2010, il primo singolo di debutto del cantante britannico. Alex Clare ha iniziato proprio sei anni fa a presentarsi al grande pubblico avendo un buon successo nei paesi anglofoni e nel centro Europa.
La scoperta di questa canzone è dovuta ad una serie televisiva, che la usa come colonna sonora. Si tratta di Class, serie spin off di Doctor Who incentrata su un gruppo di adolescenti che frequentano la Coal Hill School e che vengono a contatto con il Dottore ed il suo mondo fatto di alieni e rischi mortali ogni giorno.

Halcyon

E’ il titolo dell’ultimo album di Ellie Goulding (di cui ho già parlato in questo post). Il mio modestissimo parere è che questo è l’album dell’anno.

Non so quanti di voi abbiano già sentito una sua canzone precedente, ma chi l’ha fatto sa che Ellie ha una voce straordinaria, con la quale riesce a coprire una vasta gamma di sonorità. E lei sfrutta a dovere questo suo dono, con canzoni che spaziano dal lento e melodico fino anche all’elettronica.
In Halcyon (uscito ieri nel Regno Unito) c’è un campionario di tutto questo, con canzoni che danno lustro alla sua voce, ma anche alle musiche che le accompagnano, segnando un ulteriore passo nella fusione tra strumenti classici ed elettronica musicale. Menzioni d’onore per My Blood, Figure 8 e In The City, tre delle tracce in cui vengono espresso tutto quello appena descritto, e anche a I Need Your Love, nella quale c’è la collaborazione di Calvin Harris, nome noto della musica house contemporanea.
Se qualcuno ci avesse già fatto un pensiero all’acquisto, suggerisco la versione Deluxe: si paga un pò di più, ma le canzoni “extra” sono tra le più belle dell’intera opera.

Come ogni post “musicale”, un suggerimento del lavoro presentato: qui sotto potete ascoltare Explosions, quella che considero la migliore traccia dell’album.