Archivi Blog

Vynil Sellout – Maggio 2017

Un nuovo mese volge alla conclusione e come sempre il Vynil Sellout fa capolino su questo blog.

Per chi ha voglia di musica nuova o di scoprire qualcos’altro su alcune delle canzoni del momento, questo terzetto è ciò che fa per loro.

Curiosi di scoprire la tripletta di questo mese? Andiamo a scoprirla!

Vynil Sellout Ariana Grande Cashmere Cat Quit Il campione a perdere tempo Danti Paramore Told You So

1- Quit – Cashmere Cat ft. Ariana Grande Tra i nuovi produttori musicali si sta facendo spazio Cashmere Cat, dj norvegese che risponde al nome di Magnus August Høiberg. Il brano è estratto dal suo primo album registrato in studio e vede la collaborazione di Ariana Grande. Non è la prima collaborazione tra il produttore e la cantante, che già hanno pubblicato due canzoni con i loro nomi (“Adore” e “Be My Baby”). La particolarità di questo brano è quella di unire la voce unica di Ariana Grande, melodiosa e potente come poche, con i ritmi chill house che conquistano le radio. Lavoro eccellente.

2- Il campione (a perdere tempo) – Danti Un titolo che per me è come un mantra, ma senza questo non potreste avere questi preziosi consigli..! Danti torna sulle scene con una serie di singoli, tra cui spicca questo. Base prodotta da Luca D’Angelo & Domix, è una canzone rap che oltre a farti pensare alle parole è anche ballabile. Molto divertente il contatore in alto a sinistra nel video: per scoprire a cosa si riferisce, non vi resta che guardarlo tutto fino alla fine!

3- Told You So – Paramore I Paramore sono tornati! Il gruppo di Hayley Williams ha dovuto subire un’altra perdita, quella del bassista Jeremy Davis. Durante le lavorazioni dell’ultimo album “After Laughter” però è tornato il batterista Zac Farro, che lasciò il gruppo nel 2010 per farvi ritorno adesso. Se la formazione della band non conosce pace, la loro musica è in continua evoluzione. La loro struttura di base rimane rock, ma hanno accettato al suo interno influenze pop con la annessa strumentazione elettronica. Il risultato è un disco al passo coi tempi e unico allo stesso tempo. Quello che potete sentire qui è il secondo singolo che ha anticipato l’album, esempio di quanto scritto sopra.

Annunci

Vynil Sellout – Dicembre 2016

Anche alla conclusione di questo 2016 è il Vynil Sellout a proporvi musica da ascoltare e, perchè no, da ballare durante i vostri veglioni per accogliere l’anno nuovo.

Scopriremo ora tre brani, con le loro storie e le loro curiosità da leggere e da snocciolare qualche minuto dopo il conto alla rovescia a quella ragazza che vi ha colpito alla festa a casa dei tuoi amici. Ma se non dovessero funzionare, date la colpa allo spumante e non a questo blog!

Curiosi di scoprire la tripletta di questo mese? Andiamo a scoprirla!

Vynil Sellout The Last Ship Sting Pick Up The Phone Travis Scott Young Thug True Love Ariana Grande

 

1- The Last Ship – Sting
Ok, questo non è proprio un brano per ballarci l’ultima notte dell’anno: magari se siete amanti dei lenti, ma di certo non è il massimo per una festa. Questo è un brano che il cantautore britannico ha pubblicato nell’album omonimo nel 2013, in cui ha deciso di portare a termine un progetto di musica diversa dal suo solito stile.
Abbandonando per un attimo il rock, Sting ha deciso di scrivere un disco di brani inediti che si rifacessero ad uno stile folkloristico: ad un ascolto completo, sembra infatti di sentire canzoni provenienti direttamente dagli inizi del secolo scorso anche se tutti con una chiara impronta lasciata dall’ex Police.

2- Pick Up The Phone – Young Thug, Travis Scott ft. Quavo
Due delle prossime stelle dell’hip hop americano hanno dato vita ad uno dei brani probabilmente più popolari di questo 2016. Jeffrey Lamar Williams e Jacques Webster, veri nomi di Young Thug e Travis Scott, in questo brano prendono pieno possesso del beat ed uniscono una ritmica accattivante con un flow impeccabile.
La canzone è contenuta nell’album “Birds In The Trap Sing McKnight“, il quarto di Travis Scott che fa così un altro passo verso la vetta della popolarità tra pubblico e critica.

3- True Love – Ariana Grande
Per chiudere in bellezza, una canzone in tema natalizio. Presa da un album a tema natalizio, “Christmas & Chill“, pubblicato da Ariana Grande nel 2015: sei brani che mischiano la favolosa voce della cantante americana di origini italiane e le tipiche sonorità delle canzoni di Natale, non disdegnando elementi moderni.
Questa canzone in particolare sembra quasi un brano r’n’b con campanellini e carillon insieme alla cassa. Il rischio di fare un brutto lavoro erano alti, invece ne esce un brano davvero apprezzabile, con anche un finale a sorpresa.

Cover of the Week #1 – “Rolling In The Deep” dei Linkin Park

Dopo un pò di esperimenti, credo sia ora di dare un pò di regolarità a questo blog.

Ci sarebbero molte cose di cui parlare, ma non ho mai amato complicarmi la vita. Per cui vado sul sicuro e mi dò alle cover!
Per chi non fosse pratico, Wikipedia dice che “nella terminologia della musica leggera (principalmente pop e rock), una cover è la reinterpretazione o il rifacimento di un brano musicale – da altri interpretato e pubblicato in precedenza – da parte di qualcuno che non ne è l’interprete originale“.
Ovviamente non sarò io a realizzarle (la mia abilità si limita a battere il piedino a tempo quando sento la musica), ma sarà una raccolta di canzoni più o meno famose rifatte da artisti o band più o meno famose. Lo scopo è di farvi conoscere allo stesso tempo nuovi brani e nuovi interpreti, o magari farveli scoprire sotto una nuova luce.

 

Linkin Park Adele

Essendo una nuova rubrica con la quale devo attirare un pò di visite (che dopo lo scrivere le proprie opinioni è il secondo scopo di un blog), si punta subito in alto e l’esordio è affidato ai Linkin Park e la loro versione di “Rolling In The Deep” di Adele, canzone che l’ha affermata a livello mondiale.
Se non sapete chi sono nè gli uni nè l’altra siete brutte persone, ma per fortuna se cliccate sui loro nomi potete trovare il link alla loro biografia.

Ma soprattutto potete ascoltare la cover qui sotto. Buon ascolto!

Top 5 – I migliori dischi del 2013

E siamo alla fine anche di questo anno. Il 2013 è stato pieno di sorprese (come ogni anno del resto, sfido a passare un anno dove non succede nulla!) e dal punto di vista musicale ha regalato moltissimi prodotti di qualità.
C’è modo migliore, se non una bella Top 5, per presentare i migliori dischi di quest’anno? Ovviamente no!
O magari c’è. Ma quando lo presentavano stavo andando a comprare la carta igenica.
Ci stavo coprendo la casa del presentatore.

E’ cosa buona e giusta ripeterlo ogni volta: questa Top 5 è la mia personale! Se avete opinioni diverse potete esprimerle con un commento, ma evitando epiteti gratuiti ed inutili. Anzi vi invito a suggerirmi pubblicazioni di quest’anno che non sono presenti in classifica per sentirle e, perchè no, scriverne qui.
Ma vi dico subito: i Vaiacagar non li ascolto.
Non mi piace la musica folk.

Copertina Clementino Mea Culpa 2013

5°: Clementino – Mea Culpa
Questo album, a mio modo di vedere, è il migliore tra quelli rap nel nostro paese. Sono usciti altri dischi interessanti (Dargen D’Amico, Fabri Fibra, Gemitaiz, Salmo), ma quello della Iena è senza dubbio il migliore. Unisce brani tipicamente hip hop a pezzi con basi morbide, come la hit O’ vient. Stessa hit che lo lancia come nuovo rappresentate della musica partenopea, con quel misto tra italiano e napoletano che lo rende un piezz ‘e core di tutti.
TRACCIA CONSIGLIATA: Fratello (ft. Jovanotti) —> Ascolta QUI

Ellie Goulding Halcyon Days Deluxe Version 20134°: Ellie Goulding – Halcyon Days
In teoria non vale, perchè è un repackaging dell’album del 2012, Halcyon, con qualche canzone in più. Però sono costretto a concedere un permesso straordinario: quelle canzoni in più sono straordinarie!
Devono, perchè meritano, stare dentro questa Top 5. La voce e lo stile della cantante inglese rimangono unici, lei è la sola che può realizzare i brani che fa.
TRACCIA CONSIGLIATA: Tessellate —> Ascolta QUI

Jay Z Magna Carta cover3°: Jay-Z – Magna Carta
Il Signor Beyoncé ha sfornato quello che in gergo viene chiamato “un album della madonna”.
Dentro c’è tutto quello che l’hip hop Made in USA ha da offrire: basi spettacolari, testi e flow da pelle d’oca. Senza parlare delle collaborazioni: Justin Timberlake, Frank Ocean, Rick Ross e non poteva mancare Beyoncé.
Shawn Corey Carter: hai fatto centro.
TRACCIA CONSIGLIATA: Part II (On The Run) (ft. Beyoncé) —> Ascolta QUI

Paramore Paramore 2013 cover cd2°: Paramore – Paramore
Il ritorno che io e milioni di altri fan aspettavamo. Nonostante la partenza di due elementi della band, il gruppo si è rialzato e ha pubblicato un disco che gli dona un’identità indissolubile. Il loro rock si ramifica e abbraccia tutto il mondo musicale. Questa musica E’ i Paramore, e il loro nome usato anche per quello del disco ne è la prova.
E poi c’è la voce di Hayley Williams.
TRACCIA CONSIGLIATA: Part II —> Ascolta QUI

Daft Punk Random Access Memories cd cover1°: Daft Punk – Random Access Memory
Mi spiace, ma non potete dire niente. Se avete sentito solo due canzoni non potete capire l’immensità di questo lavoro discografico. Un album sensazionale, fatto da due mostri della musica, più che elettronica.
Per convincervi, leggete le parole di Giorgio Moroder, apripista negli anni ’70 nell’uso delle nuove tecnologie nella musica e collaboratore in uno dei brani: “Quando sono andato allo studio di registrazione, era tutto pronto e vidi tre microfoni. Mi dissi ‘hanno paura che un microfono non funzioni‘, così chiesi al tecnico: ‘Perchè state usando tre microfoni?‘. Lui disse: ‘Quello sulla sinistra è per i vecchi suoni anni ’60, uno per gli anni ’70 e questo per quelli dei giorni nostri‘. ‘Chi sentirebbe la differenza?‘ e lui disse: ‘Nessuno‘. Così dissi: ‘Perchè Thomas (Bangalter, uno dei due Daft Punk) lo sta facendo?‘. ‘Oh,‘ disse ‘lui sentirebbe la differenza!“.
TRACCIA CONSIGLIATA: Instant Crush (ft. Julian Casablancas) —> Ascolta QUI

 

Come detto in precedenza, attendo i vostri commenti per sapere che ne pensate e quali album si trovano nella vostra personale classifica.
Auguro a tutti un felice anno nuovo, e che ci porti tanta tanta tanta bella musica come nel 2013!