Archivi Blog

Vynil Sellout – Aprile 2016

Il  Vynil Sellout è sempre qui per proporvi la musica giusta.

Tre tracce e ciò che celano: gli artisti, le loro carriere, fatti legati ai brani e ciò che portano e ispirano.

Curiosi di scoprire la tripletta di questo mese? Andiamo a scoprirla!

Vynil Sellout Imany Sia Justin Bieber

 

1- Don’t Be So Shy – Imany (Filatov & Karas Remix)
Da atleta di salto in alto a modella e da modella a cantante. Quanti stravolgimenti nella vita di Imany, nome d’arte della 37enne Nadia Mladjao che da qualche anno ha deciso di dedicare la sua vita artistica alla musica.
La canzone originale ha un’atmosfera molto intima, dove la sua voce viene accompagnata soltanto dal pianoforte ed effetti: un brano perfetto per momenti rilassanti. Per farle raggiungere il successo ci voleva l’intervento di Filatov & Karas, una coppia di dj russi che ha reso il pezzo della cantante francese un disco dance pop che sta conquistando le radio.

2- Move Your Body – Sia
Al contrario dell’esempio precedente, la vita di Sia Furler è stata completamente dedicata alla musica. Il pubblico ha imparato a conoscerla nel 2011 con “Titanium” di David Guetta, per poi consacrlarla grazie a “Chandelier” due anni fa. In realtà la 41enne (GIA’!) australiana ha fatto di tutto nella sua carriera musicale: acid jazz, r’n’b e tanto pop, soprattutto per gli altri.
Sia infatti è conosciuta anche per aver scritto moltissime delle canzoni rese celebri da altre cantanti pop di altissimo livello come Rihanna, Beyonce e Adele. Soprattutto il suo ultimo album “This Is Acting” si vocifera sia composto tutto da canzoni scartate dalle altre star. Per esempio, provate a sentire “Move Your Body” e ad immaginarla con la voce di Shakira…

3- Company – Justin Bieber
Sì. Purtroppo sì. Odio tanto Justin Bieber tanto quanto odio ammettere che il suo ultimo album “Purpose” è una bomba. E’ raro al giorno d’oggi vedere un album pop così completo, che svaria dal dance alle ballate ai motivetti che rimangono in testa.
Passate le fasi di bambino prodigio e di adolescente ribelle, possiamo dire che il 22enne del Canada stia entrando nella fase di cantante affermato. Questo suo ultimo lavoro è encomiabile: produzioni cucite su misura sulla sua voce, una collana di 18 perle che vale la pena di scorrere per intero. Ora vado a farmi fustigare per aver appena scritto questo.

Vynil Sellout – Dicembre 2014

E siamo al quarto Vynil Sellout, l’ultimo per questo 2014!

Anche questo mese tre brani selezionati da me medesimo e proposti a voi, cercando di darvi qualche spunto in più per farvi comprendere perchè dovreste ascoltari.

Senza perdere altro tempo, partiamo alla scoperta della tripletta di questo mese!

Vinili, scritte con linee di troppo... Tutto molto hipster!

Vinili, svendite, scritte con linee di troppo… Tutto molto hipster!

1- Sabato – Jovanotti
Negli ultimi anni Jovanotti è diventato incontestabilmente uno dei grandi della musica pop: sicuramente italiana, forse anche mondiale per il suo modo di relazionarsi con il mondo musicale. Come i più grandi, riesce a cogliere la fase che sta vivendo adesso la musica internazionale e riesce a riprodurlo a modo suo, con suoni e testi associabili a lui solo.
Con questa “Sabato“, che fa da apripista al suo nuovo album “Lorenzo Cilindrata 2015” in uscita il 24 febbraio 2015, ha perfettamente colto l’atmosfera dance che si sta vivendo in questi mesi, con un testo dedicato al momento italiano di oggi e suoni che strizzano l’occhio al suo passato musicale.

2- The Whisperer – David Guetta ft. Sia
Dopo averne parlato nel Vynil Sellout di Ottobre 2014, torno a parlare di “Listen“, l’ultimo album di David Guetta. Ascoltando tutti i brani si nota una decisa maturazione musicale del dj e producer francese, che abbraccia tutti i sottogeneri della musica dance e si mette ad esplorare tutta la musica.
Il brano che mi ha colpito maggiormente è “The Whisperer“, dove trova ancora una perfetta collaborazione con Sia (presente nell’album anche con “Bang My Head“). L’atmosfera è quasi magica e non sembra in alcun modo di ascoltare un pezzo prodotto da uno dei dj più famosi al mondo.

3- I Know – Shift K3Y
In questo momento musicale, dove la musica dance la fa da padrona, sono tanti i produttori giovani che trovano il loro posto al sole con canzoni apprezzabili, senza magari sapere che prima di questo hanno fatto molte altre cose. Questo è il caso di Shift K3Y, factotum musicale inglese e rispondente al nome di Lewis Shay Jankel: sono già 5 gli EP che ha fatto uscire dal 2011, al quale ha aggiunto decine di tracce tra bootleg, remix e singoli. Dopo essersi fatto conoscere con “Touch” negli UK in aprile, ora sembra farsi largo anche qui con questo singolo dai torni morbidi e molto intriganti.